Bovo Guerra Day

Numeri importanti, e tanti personaggi del volley ravennate, hanno caratterizzato la giornata-evento al Pala De Andrè in ricordo di Sergio Guerra e Vigor Bovolenta.

Una giornata all’insegna della pallavolo, iniziata con il sorriso dei 100 studenti “medi” delle scuole ravennati e lughesi che hanno occupato i 7 campi dell’area del piazzale Sergio Guerra, proseguita con il divertimento dei 106 giovani atleti ed atlete dei settori giovanili della provincia divisi in 16 squadre e terminata davanti ai 500 spettatori che hanno assistito, in un martedì sera autunnale, alla partita che ha assegnato il “Trofeo Sergio Guerra” alla nuova Olimpia Teodora, vincitrice sul Bartoccini Perugia alla prima uscita ufficiale davanti al pubblico ravennate a pochi giorni dall’inizio del campionato di serie A2 (previsto per l’8 ottobre): sono stati questi i numeri salienti del “#sediciguerra Bovo-Guerra Day”, l’evento organizzato dal comitato provinciale Fipav di Ravenna e dalla onlus “Noi non ci lasceremo mai” in collaborazione con il Comune di Ravenna, per ricordare e omaggiare Sergio Guerra e Vigor Bovolenta, due grandi protagonisti della pallavolo ravennate che hanno scritto pagine indelebili della storia di questo sport lasciando un segno importante in campo nazionale ed internazionale.

“E’ stato un evento impegnativo, però siamo contenti – è stato il commento finale di Mauro Masotti, presidente provinciale Fipav Ravenna – perché è stata una bellissima giornata di pallavolo, iniziata alle 8 del mattino e terminata quasi a mezzanotte, abbiamo avuto la fortuna di avere un bel sole, tanti ragazzi che si sono divertiti ed una chiusura con la partita tra Olimpia Teodora e Perugia che è stata una partita vera. Diamo appuntamento al prossimo anno: se dobbiamo dare una mano per ricordare chi ha dato tanto alla pallavolo noi ci siamo e ci saremo sempre. Ringrazio le famiglie Bovolenta e Guerra che ci hanno supportato in questo sforzo anche dal punto di vista umano”.

 

 

 

NOTIZIE RECENTI