Consegnati i Marchi di Qualità 2020-2021 per l’attività giovanile

Grande festa a Bologna del Comitato Regionale della Federazione Italiana Pallavolo.

Alla presenza del Presidente della Fipav Bruno Cattaneo, del presidente Regionale del CONI Umberto Suprani, del Presidente Regionale Fipav Silvano Brusori, della Consigliera Comunale di Bologna Roberta Li Calzi, dell’Amministratore Delegato della Lega Serie A Maschile Massimo Righi, e di tutti i Presidenti Territoriali Fipav dell’Emilia Romagna si è proceduto alla consegna della Certificazione di Qualità 2020-2021.

Dopo il saluto di Silvano Brusori che ha sottolineato l’ottimo risultato conseguito dalle società della Regione, prima in Italia per numero di certificazioni ottenute 52 e non certo seconda per qualità dei marchi ottenuta, si sono susseguiti gli interventi di Umberto Suprani che ha sottolineato come la pallavolo abbia saputo sfruttare al meglio tutte le opportunità che varie realtà sociali hanno messo a disposizione, fin dagli albori, per la promozione della pallavolo; di Bruno Cattaneo che ha sottolineato i successi della pallavolo nell’anno 2019 (17 podi di cui 12 primi posti delle nostre nazionali, nonché altri quattro titoli di Società) che sono un buon viatico per questo anno olimpico dove si sono già qualificate, con un anno d’anticipo, le due Nazionali di Pallavolo, una coppia di beach volley Maschile e la nazionale femminile di Sitting Volley. Ha rivendicato che la Fipav è la seconda Federazione italiana subito dopo il calcio. Confermando la volontà di favorire al massimo l’attività giovanile che con il Volley S3 ha iniziato un nuovo positivo percorso.

Roberta Li Calzi, in rappresentanza del Comune di Bologna e dell’Assessore Lepore, ha evidenziato l’attenzione che l’amministrazione comunale ha avuto per gli eventi di pallavolo organizzati in questi ultimi anni e soprattutto la volontà di ascoltare le esigenze delle società anche in ordine all’impiantistica sportiva.

Massimo Righi si è detto onorato dell’appartenenza a questa regione che ha continui riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale, ha sottolineato l’importanza dell’attività che le società dell’Emilia Romagna fanno anche nell’ottica dei risultati di vertice. E quindi anche l’organizzazione di eventi come la Coppa Italia che il 22 e 23 febbraio si svolgerà all’Unipol Arena è la giusta finalizzazione di questa attività.

Claudio Bellani del Centro Studi Fipav ha analizzato il percorso del certificato di qualità in questi anni rimarcando i vari numeri ed i diversi parametri che via via si sono presi in considerazione. Lanciando spunti alle società presenti su quale criteri seguire per una valorizzazione della propria società.

Si è passati poi alle premiazioni dove l’Emilia Romagna ha avuto il riconoscimento per 52 Società sulle 433 che a livello nazionale hanno ottenuto il certificato.

L’Emilia Romagna ha avuto 28 certificazioni Standard, 16 Certificazioni Argento ed 8 Certificazioni Oro.

Queste le Società che hanno avuto il massimo riconoscimento:

Pallavolo San Lazzaro BO – Volley Club Cesena RU – Dinamo Pallavolo Bellaria Igea Marina RU – Scuola di Pallavolo “F. Anderlini” MO – Scuola di Pallavolo Anderlini MO – Modena Volley Punto Zero MO – Energy Volley PR – Porto Robur Costa RA –

NOTIZIE RECENTI